[Torna alla pagina principale]
 
 
 
programma 2015

Un'azione teatrale, il 13 e 14 Dicembre alle ore 21 al teatro Belli di Trastevere a Roma. Si chiama 22. E' il monologo di una madre che ha perso sua figlia alla fine di un lungo e faticoso percorso di terapie. 22 è preceduto da un mio intervento e seguito da una discussione pubblica. 22 è stato concepito per approfondire e anticipare un film sul tema dell'elaborazione al lutto: "AL DIO IGNOTO".

Rodolfo Bisatti


programma 2015
aspettando il festival 2015

Vi invitiamo a leggere questa bella intervista al direttore artistico del santa marinella film festival Ernesto Nicosia realizzata dalla testata Il tabloid



Cari Amici,
stiamo selezionando i film che vi presenteremo al


santa marinella film festival 2015

e per entrare al meglio nel clima del festival ci sarà



aspettando il festival

ricorderemo tre autori che hanno contribuito a fare grande il nostro cinema.


Se avete lungometraggi o corti da segnalarci, scriveteci a info@santamarinellafilmfestival.org

A presto

il direttore
Ernesto Nicosia

 



Giovanna Vignola protagonista de La Grande Bellezza, premio Oscar a Paolo Sorrentino, madrina di eccezione sabato 2 agosto alla serata di premiazione del santa marinella film festival. La serata sarà dedicata a Federico Fellini e Giuletta Masina con la presentazione del libro Giulietta Masina di Gianfranco Angelucci e, in chiusura, con la proiezione di Che strano chiamarsi Federico di Ettore Scola

Intanto prosegue con successo il santa marinella film festival giunto alla X edizione e dedicato al cinema italiano esordiente, realizzato da Gli archivi del '900 con la collaborazione delle massime istituzioni culturali di interesse cinematografico come CinecittàLuceCentro Sperimentale di Cinematografia, Premio Solinas.

Dopo le opere prime dei giorni scorsi, oggi mercoledì 30 luglio, tempo permettendolo, nel giardino dell'hotel Le Palme, saranno presentati Margerita di Alessandro Grande e Il terzo tempo di Enrico Maria Artale. Il regista ha assicurato la sua presenza per incontrare il pubblico che già lo aveva applaudito lo scorso anno dopo la proiezione del corto Il respiro dell'arco
Nei giorni successivi si vedranno i corti Il numero di Sharon di Roberto Gagnor e La fuga di Max Croci, che precederanno Più buio di mezzanotte di Sebastiano Riso e Salvo di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.


santa marinella film festival 2013 programma

...per gli incontri dalla pagina allo schermo
Filiberto e Giacomo Scarpelli ricorderanno

Furio Scarpelli

mercoledì 25 giugno
alle ore 18,00 all'hotel Le Palme
L.mare Guglielmo Marconi 9
Santa Marinella

Nell'occasione sarà proiettato
La bottega dello sceneggiatore.
Il cinema di Furio Scarpelli

di Vito Zagarrio
Centro Produzione Audiovisivi Università Roma Tre

Furio Scarpelli
sceneggiatore, disegnatore, giornalista e scrittore.
Disegnatore satirico collaboratore di importanti giornali del settore, esprimeva in vignette e caricature i caratteri psicosomatici dei personaggi e il loro modo di esprimersi. Qualità che, nel corso della sua carriera, gli ha permesso di dar vita a linguaggi a misura del personaggio.
Innumerevoli le storie e i dialoghi da lui scritti per gli autori e i registi italiani più significativi che hanno raccontato il nostro Paese:
Mario Monicelli (La Grande Guerra, Il medico e lo stregone, L'armata Brancaleone),
Pietro Germi (Sedotta e abbandonata, Signore e signori),
Dino Risi (La marcia su Roma, Straziami ma di baci saziami, In nome del popolo italiano),
Luigi Comencini (Tutti a casa, A cavallo della tigre, La donna della domenica),
Ettore Scola (Dramma della gelosia, C'eravamo tanto amati, Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?).
Determinante la sua collaborazione in pellicole divenute capolavori dell'arte cinematografica come Totò le Mokò, La banda degli onesti, I soliti ignoti, I compagni, La terrazza, La Famiglia, Il postino e tanti altri.

Filiberto Scarpelli regista di Tormenti, film scritto e disegnato da Furio Scarpelli, prodotto da Silvia D'Amico Bendicò, vincitore di un Premio Speciale assegnato dalla Giuria dei Nastri d'Argento e di un Ciak d'Oro nella categoria Belli & Invisibili.

Giacomo Scarpelli sceneggiatore, pluripremiato per Il romanzo di un giovane povero e per La Cena, per Testimone a rischio e per Concorrenza sleale. Ha lavorato inoltre alla sceneggiatura del cartone animato Opopomoz (2003), di Baciami piccina (2006) e di N. Io e Napoleone (2006).


...per gli incontri dalla pagina allo schermo
Vito Zagarrio e Ernesto Nicosia ricorderanno

Carlo Lizzani

sabato 7 giugno
alle ore 18,00 all'hotel Le Palme
L.mare Guglielmo Marconi 9
Santa Marinella

Nell'occasione sarà proiettato
Carlo Lizzani, cineasta multitasking
di Vito Zagarrio
per la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro

replica della poiezione domenica 8 giugno alle ore 18,00

Vito Zagarrio e Ernesto Nicosia per ricordare Carlo Lizzani scrittore e regista, il 7 giugno a Santa Marinella.

Il 7 giugno alle ore 18,00 all'Hotel Le Palme di Santa Marinella (L.mare G. Marconi) Vito Zagarrio e Ernesto Nicosia parleranno dello scrittore e del regista recentemente scomparso.

Nell'occasione sarà proiettato il documentario Carlo Lizzani, cineasta multitasking per la regia di Vito Zagarrio prodotto dalla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro.

Carlo Lizzani, uno dei Maestri del cinema italiano, esordisce come critico con CINEMA, per passare alla sceneggiatura, alla regia, alla storia del cinema, argomento sul quale ha pubblicato importantissimi testi manifestando un equilibrio di giudizio e una serenità critica sin dalla più giovane età sino ai nostri giorni. È stato uno dei primi registi a praticare i vari generi spaziando dalla commedia al western dal socialmente impegnato al "poliziottesco".

È stato più volte presente a Santa Marinella; da ultimo in occasione della presentazione al santa marinella film festival del film di Michele Soavi Il sangue dei vinti.

Vito Zagarrio, regista, docente universitario e direttore artistico del Roma3 Film Festival, autore, fra l'altro, del documentario Carlo Lizzani, cineasta multitasking prodotto dalla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema e curatore della monografia su Carlo Lizzani, Un lungo viaggio nel cinema, Venezia, Marsilio, 2010, ha tenuto a battesimo, con il suo film Tre giorni d'anarchia, il santa marinella film festival.

Ernesto Nicosia è il direttore del santa marinella film festival e de la casa degli autori di Marino. Ha curato le monografie edite da Gli archivi del '900.


...per gli incontri dalla pagina allo schermo,

ricordiamo insieme

Luigi Magni

con letture e proiezioni


sabato 31 maggio e domenica 1° giugno
alle ore 18,00
all'hotel Le Palme
L.mare Guglielmo Marconi 9
Santa Marinella

dalla pagina allo schermo, incontri sugli scrittori del cinema italiano:

Luigi Magni

Attento studioso e critico severo della storia, in particolare di quella di Roma, dall'epoca della res publica all'apparente fine del potere temporale del papato, fu scrittore raffinato di romanzi e testi teatrali.

Noto al più vasto pubblico per il successo intramontabile che hanno riscosso i suoi film da Nell'anno del Signore a Scipione detto anche l'Africano, da In nome del Papa Re a Nemici d'infanzia, vogliamo ricordarne quelle doti letterarie che furono il presupposto dei trionfi cinematografici.

Nel 1977 pubblica Cecilio per i tipi della Bompiani, nel '90 è la volta di Nemici d'infanzia e poi de I sette re di Roma (portati in teatro tutti e sette da Gigi Proietti!). Seguono nel 2002 per Baldini & Castoldi I cavalli della luna e ultimo Lucina (Marsilio marzo 2009).

Quest'ultimo romanzo, la storia di un'orfana nella Roma scossa dai fermenti rivoluzionari napoleonici prima e poi dal così detto ritorno all'ordine, è una splendida metafora della vicenda umana, della parabola dell'individuo con tutte le illusioni e disillusioni e la loro ineludibilità.

Come in tutta l'opera di Luigi Magni emerge anche in Lucina, continuamente, anche se in modo discreto, appena rilevabile, una melanconia rassegnata che l'autore contempla con il distacco di chi non può intervenire.


a Marino

la casa degli autori

piazza Lepanto 1
venerdì 11 aprile alle ore 18 

presenta

Tormenti. Film scritto e disegnato
da Furio Scarpelli

diretto da Filiberto Scarpelli
prodotto da Silvia D'Amico Bendicò

Facendo proprio un concetto espresso per la prima volta da Alessandro Blasetti, secondo il quale un buon film è il frutto dell'opera di tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno collaborato alla sua realizzazione, l'Amministrazione Comunale di Marino ha voluto dedicare il neonato centro di informazione e documentazione cinematografica a tutti "gli autori" del cinema. È nata così la casa degli autori.

Come primo atto è sembrato doveroso e logico puntare l'attenzione su coloro che per primi dedicano la loro opera ad un film, che lo preparano. A quanti, penna alla mano, iniziano a dar corpo a delle idee, delle suggestioni. Ci riferiamo ovviamente agli autori del soggetto prima e poi della sceneggiatura. La rassegna "tra pagina e schermo", con la quale la casa degli autori. inizia la propria attività per l'anno in corso, si apre con un omaggio a Furio Scarpelli padre con Age, della commedia all'italiana ma non solo.

I soggetti cinematografici che portano la sua firma sono indiscussi capolavori dell'arte cinematografica. Si pensi solo al successo di pubblico e di critica che hanno riscosso e continuano a riscuotere, film come: Totò le Mokò, La banda degli onesti, I soliti ignoti, La grande guerra, Tutti a casa, I compagni, L'armata Brancaleone, Riusciranno i nostri eroi …, Straziami ma di baci …, In nome del popolo italiano, C'eravamo tanto amati, La terrazza, La famiglia, Il postino, Concorrenza sleale, solo per citarne alcuni. Non tutti sanno però che Furio Scarpelli fu anche un grande disegnatore satirico e che, in età giovanile, collaborò con i più importanti giornali del settore. Esprimeva in vignette e caricature in modo necessariamente sintetico i caratteri psicosomatici dei personaggi e il loro modo di esprimersi in modo tutto personale. Qualità che poi affinerà sempre più nel corso della sua carriera di sceneggiatore al punto da creare veri e propri linguaggi a misura del personaggio come è stato per L'armata Brancaleone. Furio Scarpelli non abbandonò mai la penna né per scrivere né per disegnare e il film Tormenti. Film disegnato è appunto il frutto dei suoi ultimi anni, progetto che, purtroppo non poté vedere realizzato. Il nipote Filiberto Scarpelli e l'amica Silvia D'Amico Bendicò hanno portato a termine questo suo ultimo desiderio, opera che rispecchia nei personaggi, nei dialoghi, nelle situazioni, nel modo di disegnarli, il miglior Furio Scarpelli, una summa della sua opera.

casa degli autori
Locandina_smff_2012


 
 
info@santamarinellafilmfestival.org
www.santamarinellafilmfestival.org
www.ernestonicosia.it
 
 
 
 
           ^ inizio pagina
 
 
           © Ernesto Nicosia 2017 - Tutti i diritti riservati